Skin ADV
Valdinievole OGGI
  • Cerca:
  • 23:04 - 01/4/2015
  • 227 utenti online
  • 18296 visite ieri
  • [protetta]

L'articolo del signor Roberto offre lo spunto per illustrare un'attività del
CAI (Club Alpini Italiano) almeno nella sua compagine Valdinievolina.

Da tempo nostri soci si sono offerti volontari .....
SE VENITE NELLE COLLINE PESCIATINE, LO STATO DI ABBANDONO è NOTEVOLE, TANTO CHE NESSUNO PUO' IMMERGERSI NELLE SELVE, FORSE NEMMENO I CINGHIALI.
CALCIO

E' la solita vetrina internazionale di piccoli campioni il 30° Trofeo “Renzo Brizzi” valido anche come 19° Memorial “Federico Pisani”, manifestazione organizzata dalla Polisportiva Margine Coperta.

VOLLEY

Buona la prova delle ragazze pesciatine della Delfino, che ancora una volta hanno dimostrato che la loro volontà di gareggiare per vincere è fortissima.

TIRO A SEGNO

Presso gli impianti del Tsn Pietrasanta il 15, il 21e 22 e il 28 e 29 marzo si sono tenute la terza gara Regionale ad aria compressa e la prima ufficiale a fuoco. Un successo di atleti e spettatori.

BOCCE
Sulla scia del consolidato Torneo fiorentino interessante i comitati Fib di Firenze e Prato,anche quelli di Lucca e Pistoia hanno messo in cantiere il loro Torneo con 10 prove che inizierà stasera a Monsummano Terme.
VOLLEY

La Serie C dell'Enegan Pallavolo Monsummano esce sconfitta a testa alta contro Nuti Campi Bisenzio, ora seconda forza del girone B. Al Palapertini finisce 1/3 (parziali: 25/27, 19/25, 25/23, 21/25) dopo due ore di buona pallavolo.

CICLISMO

Obiettivo minimo raggiunto per il team Inpa Bianchi Giusfredi, che al termine della seconda prova di Coppa del Mondo, terminata con la vittoria della favorita britannica Lizzie Armistead (Boels Dolmans), riporta ancora a casa la prestigiosa maglia di leader di Coppa tra le giovani.

BASKET

La PFMontecatini cure 2 children chiude con un percorso netto questa seconsa fase del campionato andando a espugnare anche il campo del fanalino di coda Pomarance.

BOCCE

Per la prima volta in questo 2015, Andrea Bagnoli è tornato alla vittoria. Lo ha fatto insieme con Marco Russo in una gara dalle grandi tradizioni, il 48 Trofeo della Resistenza.

none_o

Fino al 19 aprile alle Terme Excelsior una mostra dedicata a Leonardo da Vinci. Esposti i modelli delle sue invenzioni.

none_o

"Revival" è il racconto di due vite, quella che King ha vissuto e quella che avrebbe potuto vivere, attraverso due personaggi formidabili.

none_o

Dal 21 marzo al 3 maggio, 5 secoli di storia con opere tutte incentrate sul tema del ciclo della Passione.

none_o

Questo libro ricostruisce dall'interno, a ritmo serrato, il periodo più drammatico ed eroico della guerra a Cosa Nostra.

Questi sono giorni
d'intima mestizia:
è stata fustigata la .....
Carissimi figlioli sparsi per l'intero mondo,
vi dico chiaro .....
SANITA', SALUTE E DINTORNI
di Claudio Guerra

Con la recente delibera approvata dalla Giunta il Codice rosa è presente in tutta la Toscana.

MOVIMENTO E BENESSERE
di Gabriele Giachi

Qualcosa di nuovo, di diverso, divertente, inedito, aggregante e…geniale.

Marcella Bertocci Masso fisioterapista, Insegnante Master Yoga, .....
buonasera a tutti Tocco di colore ricorda a tutti che se dovete .....
Confcommercio Montecatini Terme organizza per il mese di aprile .....
Confcommercio Pescia organizza per il mese di marzo il seguente .....
CUCINA E DINTORNI
di Laura Linguini
Torta di mele: i trucchi della nonna

7/3/2011 - 7:48

TORTA DI MELE: I TRUCCHI DELLA NONNA

"Io odio cucinare. Però potrei partecipare ad un concorso internazionale di torta di mele: la mia è la più deliziosa che si possa assaggiare ed è l'unica cosa che gli amici spazzano via in meno di tre secondi."

La mia non vuole essere una sfida a Ilaria Bellantoni, che con questo moto di orgoglio culinario apre il suo "Lo chef è un Dio".

Però, ci tengo a sottolinearlo: anche la mia non è male; eppoi ha una storia e delle radici, odora di antica genuinità.

Quella che vi propongo è infatti la ricetta di torta di mele di mia nonna, ritagliata da uno di quegli opuscoli per casalinghe, eppoi accuratamente incollata nel suo personale ricettario, un'agenda in pelle marrone a cui il cambio d'uso ha conferito un'aura di sacra immortalità.

La torta di mele è il dolce domestico per antonomasia; l'opuscolo anni Sessanta di mia nonna recita infatti: "Riunire la famiglia intorno alla tavola di primo mattino, è certamente un modo per iniziare bene la giornata. Tutti insieme si mangia più volentieri e ... il rapporto familiare quasi ne guadagna. Vale la pena sacrificare un quarto d'ora di sonno al piacere di ritrovarsi uniti prima di...disperdersi nelle diverse attività quotidiane." A seguire un commovente siparietto sull'armonia familiare e una filippica sull'importanza di una rigida educazione da impartire ai figli.

Scene di frustrante quotidianità a parte, visto che la torta è facile, buona e per niente grassa, perchè priva di burro,panna, olio, vi consiglio di provare a farla; mi raccomando non usate l'alibi del "i dolci sono troppo difficili".

E' vero, la pasticceria è un universo con speciali regole e tempistiche, dove il rigore è d'obbligo e le estemporanee licenze poetiche sono vietate: in poche parole se i cuochi spesso arrabattano, i pasticceri proprio non possono improvvisare.

Seguendo però qualche piccolissima accortezza realizzerete una torta di mele superstar e anche voi potrete vantarvi con il malcelato orgoglio da pasticcere.

Ingredienti:

500 g di mele (ideali sono le renette)

2 uova

200 g di zucchero

200 g di farina

100 g di fecola

1 bustina di lievito per dolci

latte

Procedimento:

Per prima cosa, una volta pelate le mele, tagliatene circa la metà in cubetti, l'altra metà affettatele sottilmente. Versate su entrambe un po' di succo di limone; sulle fette potete aggiungere anche una spolverata di zucchero semolato.

Montate quindi le uova con lo zucchero; per ottenere un composto maggiormente spumoso è necessario che le uova siano a temperatura ambiente.

Questo passaggio è piuttosto importante perchè è necessario che la massa incorpori una sufficiente quantità d'aria, garantendo così una soddisfacente lievitazione: il composto ottimale è di un color giallo sbiadito, spumoso, consistente ed omogeneo.

A questo punto aggiungente alla massa montata farina, fecola e lievito setacciati; aggiungete poco alla volta girando con un mestolo dal basso verso l'alto e intervallano qualche cucchiaio di latte in modo che il composto finale sia abbastanza morbido. Potete aromatizzare con scorza di limone o cannella.

Aggiungete le mele a cubetti, versate l'impasto in uno stampo con diametro 26 cm imburrato e spolverato con del pane grattato; ricoprite la superficie con le mele a fette.

Sistemate sopra lo stampo un foglio di alluminio e infornate a 200° per circa 40 minuti.

Togliete quindi la carta d'alluminio e fate dorare la superficie del dolce.

Controllate poi che il dolce sia internamente cotto con uno stecchino.

Una volta pronto sformate su una griglia forata.

Laura Linguini

 
+  INSERISCI IL TUO COMMENTO
Nome:

Minimo 3 - Massimo 50 caratteri
EMail:

Minimo 0 - Massimo 50 caratteri
Titolo:

Minimo 3 - Massimo 50 caratteri
Testo:

Minimo 5 - Massimo 10000 caratteri

codice di sicurezza Cambia immagine

Inserisci qui il codice di sicurezza
riportato sopra:




7/3/2011 - 23:56

AUTORE:
Laura Linguini

Il prossimo finesettimana a Monsummano Terme si svolgerà Cioccolosità, golosa occasione per approfondire la conoscenza di un sublime ingrediente, vero must del nostro territorio.
Appuntamento 11-12-13 marzo.
www.cioccolosità.it