Skin ADV
Valdinievole OGGI
  • Cerca:
  • 11:03 - 01/3/2015
  • 229 utenti online
  • 15922 visite ieri
  • [protetta]

Concordo con Lei , il nostro grosso problema , il fattore cruciale attorno al quale ruota la nostra sicurezza , sono i campi rom ! Certo però anche tutte quelle persone abbronzate che sbarcano a Lampedusa .....
Vorrei aggiungere che i campi Rom e la loro manutenzione sono pagati da noi cittadini, spesso con fondi sottratti all'erogazione di servizi riguardanti scuole, centri di assistenza, aiuti agli anziani, .....
CALCIO DILETTANTI LA GIORNATA
BOCCE-SERIE C
All'inizio del secondo tempo sembrava fatta per la Scandiccese ma l'orgoglio dei padroni di casa ha contribuito,non poco,alla vittoria dei due set finali nella specialità a coppia con relativa salvezza dei valdinievolini.
CALCIO TERZA CATEGORIA
CICLISMO

E’ un team concentrato, quello che attende trepidante il momento del debutto su strada: le atlete della Inpa Sottoli Bianchi Giusfredi sono finalmente pronte a mettere il primo dorsale sulla loro nuova maglia e questo accadrà il 28 febbraio sulle impietose strade del Belgio.

BOCCE
Fine settimana molto interessante che vedrà scendere in campo le nostre tre bocciofile valdinievoline,iniziamo dalla Montecatini Avis che,nel campionato di serie A,avrà l'ingrato compito di incontrare in trasferta la capolista Boville di Marino (RM) seria candidata al titolo nazionale.
VOLLEY

Impegno sulla carta piuttosto proibitivo per la Serie C dell'Enegan Pallavolo Monsummano. Sabato 28 febbraio (fischio d'inizio ore 21,15) al Palapertini, per la seconda partita di fila sul parquet di casa, arriva il forte Cus Siena.

CALCIO TERZA CATEGORIA COPPA
VOLLEY

Ventiquattro punti, otto vittorie in altrettante gare, nessun set lasciato alle avversarie.

none_o

La recensione di questa settimana da parte della libreria Mondadori di Montecartini è dedicata all'ultimo libro di Fabio Genovesi.

none_o

La mostra “Cesare Vagarini. Ricordi da Sant’Anna di Stazzema” è prorogata al 6 aprile.

none_o

"Gocce di cultura 2015" (10 marzo–14 aprile): cinque incontri che si susseguiranno per un mese in biblioteca.

none_o

Monsummano Terme ha ospitato la presentazione di un libro scritto da una pesciatina DOC, Cristina Biagi

Carissimi figlioli sparsi per l'intero mondo,
vi dico chiaro .....
Delle feste rieccoci a ridosso.
Gente al verde
notti in bianco
conti .....
SANITA', SALUTE E DINTORNI
di Claudio Guerra

Con la recente delibera approvata dalla Giunta il Codice rosa è presente in tutta la Toscana.

MOVIMENTO E BENESSERE
di Gabriele Giachi

Qualcosa di nuovo, di diverso, divertente, inedito, aggregante e…geniale.

Marcella Bertocci Masso fisioterapista, Insegnante Master Yoga, .....
L’Agenzia Formativa Ascom Servizi Confcommercio informa che .....
L’Agenzia Formativa Ascom Servizi Confcommercio informa che .....
Gennaio e Febbraio
Info 333 2117973
Corso di Ricostruzione .....
PONTE BUGGIANESE
Il Sindaco chiede al Governo risposte certe sulla nuova sede della Prefettura

18/3/2012 - 15:37

ll Consiglio Comunale di Ponte Buggianese riunitosi in data 16 Marzo 2012, su proposta del Sindaco e di tutti i gruppi consiliari ha approvato all’unanimità un documento inerente i nuovi edifici della Prefettura, della Questura e della Polizia Stradale.

Negli interventi di vari consiglieri è emersa la preoccupazione che, nonostante la vicina conclusione dei lavori, la Provincia di Pistoia non possa raggiungere l’obbiettivo di poter avere locali funzionali ad ospitare importanti istituzioni che svolgono la loro funzione a servizio dei cittadini.


Ecco il testo completo del documento:

"Il Consiglio Comunale di Ponte Buggianese

 

PREMESSO CHE

- l’attuale sede della Questura di Pistoia già da molti anni è gravemente inadeguata all’attività da svolgervi, sia dal punto di vista degli spazi dedicati alle attività amministrative, sia per l’assenza di camere di sicurezza, di sale di attesa per gli utenti, oltre che, secondo quanto denunciato dai sindacati di polizia, per la mancata rispondenza di essa ai requisiti previsti dalla normativa vigente in materia di salubrità e sicurezza dei luoghi di lavoro;

- tale difficile situazione, per gli operatori e per i cittadini, era tuttavia sopportata poiché provvisoria, essendo in fase avanzata di costruzione i nuovi edifici, presso il quartiere San Giorgio, destinati ad ospitare l’intero complesso degli uffici periferici del Ministero degli Interni: Questura, Prefettura e Polizia Stradale;

- la progettazione di questo intervento è stata oggetto di un lungo percorso, sancito in un’apposita conferenza di servizi svoltasi il 1.3.1999, poi aggiornata e riconfermata, a seguito anche dei provvedimenti conformi approvati dal Consiglio Comunale di Pistoia, nel verbale di intesa sottoscritto in data 29.6.2009 tra Amministrazione del Ministero dell’Interno, la società realizzatrice ed il Comune di Pistoia, nonché validata sotto il profilo della congruità del futuro canone di locazione da parte della competente Agenzia del Demanio;

- in data 23.10.2009 l’avvio dei lavori è stato festeggiato con un’apposita cerimonia ufficiale di posa della prima pietra promossa dalla Prefettura di Pistoia, alla presenza oltre che delle Autorità locali del sottosegretario agli Interni on. Michelino Davico;

- ad oggi è stato realizzato circa il 70% delle opere ed è previsto il loro completamento nel prossimo autunno, per un investimento complessivo pari a circa 22 milioni, di cui 15 già spesi, secondo quanto dichiara la società realizzatrice;

- la realizzazione dell’opera è avvenuta in costante e stretto raccordo con il locatario, quindi il Ministero dell’Interno, e presenta caratteristiche strutturali apposite per tale tipo di destinazione assai difficilmente riconvertibili in altre;

 

CONSIDERATO CHE

- lo scorso 24 febbraio una nota del Prefetto di Pistoia, indirizzata alla società realizzatrice e p.c. al Comune di Pistoia, ha comunicato che il Ministero dell’Interno, “tenuto conto delle disposizioni impartite dalla legge finanziaria 2011, in merito agli ulteriori tagli occorsi ai capitoli concernenti le spese per la locazione di immobili in uso alla Polizia di Stato e, considerato che non si prevedono assegnazioni di ulteriori fondi per gli anni a seguire, ha reso noto di trovarsi, al momento, nell’impossibilità di rilasciare all’Agenzia del Demanio l’attestazione concernente la capacità di sostenere la spesa derivante dalla prosecuzione dell’iter volto alla realizzazione” della nuova struttura, così come  per quanto riguarda la sede della Prefettura;

- la nota in questione, che prende a riferimento i tagli operati con le manovre di bilancio statali, farebbe venire meno un chiaro impegno assunto dal Ministero competente rispetto ad un percorso amministrativo lungo e articolato, sulla cui base il Comune di Pistoia ha compiuto alcuni importanti atti di natura amministrativa ed il soggetto privato ha operato un investimento finanziario molto rilevante;

- il riferimento all’art. 7 del richiamato verbale di intesa del 2009, il quale prevede che il Comune di Pistoia riesamini “le destinazioni del fabbricato al fine di consentirne l’utilizzazione per altre finalità” in caso di rinuncia dell’amministrazione locataria si scontra con la realtà delle cose, visto che l’immobile è stato progettato e realizzato in base alle esigenze delle destinazioni previste e secondo le indicazioni del futuro locatario;

 

TENUTO CONTO CHE

- la vicenda mette in discussione il principio di affidamento tra i soggetti parte di un’intesa e rileva a maggior ragione considerando che la parte che, in modo del tutto improvviso, vuole recedere dagli impegni sottoscritti è un’autorevole Istituzione quale il Ministero degli Interni;

- i notevoli investimenti compiuti e l’estrema difficoltà ad impiegare l’immobile per altre destinazioni possono avere pesanti conseguenze economiche ed occupazionali sul tessuto produttivo locale;

- su tali basi, le gravi problematiche derivanti dalla inadeguatezza delle attuali sedi della Questura e della Polizia Stradale, non sarebbero ancora una volta risolte e per questo i sindacati di polizia hanno già annunciato una fortissima mobilitazione;

- occorre pertanto attivarsi in tutte le sedi affinché l’Amministrazione Statale rispetti gli impegni già sottoscritti e reiteratamente confermati, anche al fine di migliorare l’efficacia e l’efficienza della tutela della pubblica sicurezza svolta dalla Polizia di Stato e Stradale nella provincia di Pistoia;

 

CHIEDE

Al Governo nazionale di confermare gli impegni presi con le Istituzioni locali fin dal 1999 e quindi di mantenere la propria volontà di trasferire, nei nuovi edifici, le sedi della Prefettura, della Polizia Stradale e della Questura;

IMPEGNA

Il Sindaco a rappresentare questa ferma richiesta, unitariamente a tutte le altre Istituzioni locali pistoiesi, in tutte le sedi preposte."

Fonte: Comunicato stampa Comune di Ponte Buggianese
 
+  INSERISCI IL TUO COMMENTO
Nome:

Minimo 3 - Massimo 50 caratteri
EMail:

Minimo 0 - Massimo 50 caratteri
Titolo:

Minimo 3 - Massimo 50 caratteri
Testo:

Minimo 5 - Massimo 10000 caratteri

codice di sicurezza Cambia immagine

Inserisci qui il codice di sicurezza
riportato sopra: