Skin ADV
Valdinievole OGGI
  • Cerca:
  • 21:10 - 25/10/2014
  • 602 utenti online
  • 23893 visite ieri
  • [protetta]

Sono un cittadino di un comune limitrofe e pur avendo 3 grandi supermercati a distanza 50 metri luno dall' altro . . . una volta al mese andiamo a esselunga x comprare la carne squisita . . non troviamo .....
Le ronde sono state bandite in seguito alla sentenza della Corte Costituzionale che bocciò il pacchetto sicurezza Maroni, è giusto o no la decisione è stata presa e pertanto questa decisione va rispettata. .....
VOLLEY

Seconda sconfitta consecutiva nel campionato provinciale under 18 per la Misericordia Pieve a Nievole, che cade a Quarrata contro le locali del Blu Volley con un netto e sorprendente 3-0 (26-24/25-14/25-22).

BOCCE

Sabato, dopo la lunga pausa estiva, ricomincia il Campionato Italiano di serie A. La Montecatini Avis, prepara l’appuntamento del 25 ottobre, giorno del debutto in trasferta  contro la corazzata dell’Aquila, campione di tutto e con in organico atleti di assoluto spessore internazionale. 

CALCIO

Sono tre i principali impegni che la scuola calcio dei Giovani Calciatori Monsummano porterà avanti durante questa stagione: l'organizzazione di tornei di livello e la partecipazione a rassegne in giro per la Toscana, il progetto Scuola Calcio Certificata con il centro tecnico federale di Tirrenia e il Progetto Scuola.

CALCIO

Con i due posticipi del lunedì si è conclusa la seconda giornata del Campionato Interprovinciale di Eccellenza del Csi. 

VOLLEY

Le ragazze di Fabio Giannotti ed Eleonora Arfaioli perdono 3/1 ad Arezzo contro lo Ius Pallavolo (parziali: 25-20, 25-27, 25-20, 25-16), ma possono recriminare per una gara forse bagnata dall'emozione del debutto.

BASKET

Esordio amaro al Palavinci per la Pfm Cure 2 Children che deve arrendersi alle valdarnesi dopo una buona partenza. Non basta la proficua prova del capitano a tenere a galla  la squadra che dopo un buon approccio alla gara e un primo tempo  brillante  inizia a perdere  terreno dalle avversarie.

BOCCE
SERIE D VOLLEY FEMMINILE

Avvio di campionato difficile per la giovane prima squadra femminile della Pieve Volley, compagine alle prime armi in categoria: alla palestra ‘Custer De Nobili’ di Santa Maria a Colle è arrivata una sconfitta per tre a zero (25-13/25-20/25-16) contro la formazione dell’Olympic Volley Lucca

none_o

Torna Pietro Paladini, l'eroe immobile di "Caos calmo", che 9 anni dopo ritroviamo nella situazione opposta.

none_o

In ottobre sono previste attività didattiche rivolte alle scuole e alle famiglie. Guarda il video.

none_o

Pronto il cartellone con gli spettacoli di prosa della stagione 2014-15 al Teatro Pacini. Gli spettacoli avranno inizio alle ore 21.

none_o

Un’incalzante caccia all’uomo, una partita a scacchi tra bene e male, costruita da uno Stephen King maestro della suspense.

Sotto le mie piume pongo il capo stanco. . .
nascondo gli occhi .....
Quanti invernali giorni
Rue Gay Lussac
scalcinato hotel
imparziale .....
SANITA', SALUTE E DINTORNI
di Claudio Guerra

Con la recente delibera approvata dalla Giunta il Codice rosa è presente in tutta la Toscana.

MOVIMENTO E BENESSERE
di Gabriele Giachi

Qualcosa di nuovo, di diverso, divertente, inedito, aggregante e…geniale.

Marcella Bertocci Masso fisioterapista, Insegnante Master Yoga, .....
L'Associazione Culturale A regola d'Arte organizza per sabato .....
Il negozio Benessere senza Glutine di Monsummano Terme organizza .....
Corsi Di Ricostruzione Unghie Montecatini
AUTORE: Angelica
email: .....
VALDINIEVOLE
Falso pecorino: anche il consiglio provinciale in difesa del made in Italy

19/4/2012 - 13:16

“L'immagine 'Italia' è la somma di tante immagini, che vanno tutte tutelate”. Con queste parole Mauro Mari, assessore all'agricoltura della provincia di Pistoia, ha iniziato il proprio intervento, prima che il consiglio provinciale approvasse, all'unanimità, l'ordine del giorno d'iniziativa dello stesso assessore sulle 'Azioni territoriali a sostegno del vero made in Italy agroalimentare'.
Il documento votato dalla provincia di Pistoia mette il sigillo all'adesione di quasi tutte le istituzioni pistoiesi all'iniziativa nazionale di Coldiretti, che ha preso spunto dalla vicenda Simest: società controllata dal governo italiano che, con soldi pubblici, ha finanziato la produzione e commercializzazione di prodotti con nomi italiani ma che di italiano non avevano nulla (l'Italian sounding, ad esempio un formaggio chiamato pecorino prodotto in Romania). Il governo ha di recente obbligato Simest a vendere le attività in aziende che sfruttano l'Italian sounding, ma la battaglia per tutelare il vero made in Italy agroalimentare continua, anche perché l'utilizzo improprio di nomi che richiamano l'Italia sottrae all'economia nazionale oltre 60 miliardi di euro ogni anno.
“Per questo prendiamo atto con soddisfazione dell'ordine del giorno approvato dalla nostra provincia - spiega Riccardo Andreini, presidente di Coldiretti Pistoia - che si aggiunge a quelli approvati da 20 dei 22 comuni pistoiesi”.
In provincia, solo Camera di commercio, comune di Pistoia e di Montecatini non hanno approvato il documento.
L'ordine del giorno approvato in provincia è frutto di una elaborazione avvenuta nell'ambito del parlamentino pistoiese, che 'prende atto dell'iniziativa di Coldiretti' e della condivisione dell'iniziativa da parte delle altre organizzazioni agricole.
Il documento approvato invita la regione Toscana ed il governo nazionale ad intraprendere concrete iniziative di sostegno delle produzioni italiane originali ed a promuovere provvedimenti legislativi per il riconoscimento dell'origine dei prodotti agricoli produzioni tipiche con azioni di tutela almeno a livello europeo e chiede alla giunta provinciale di assumere tutte le iniziative utili a contrastare il rischio che la commercializzazione di prodotti di imitazione danneggi l'immagine del nostro territorio e delle produzioni tipiche locali.
La discussione in consiglio provinciale ha visto l'intervento di molti consiglieri e dell'assessore allo sviluppo sostenibile, Paolo Magnanensi, che hanno messo in luce, come la tutela dei prodotti tipici siano importante fattore competitivo e sinergico rispetto ad altri ambiti (ad esempio col turismo).



Fonte: Coldiretti
 
+  INSERISCI IL TUO COMMENTO
Nome:

Minimo 3 - Massimo 50 caratteri
EMail:

Minimo 0 - Massimo 50 caratteri
Titolo:

Minimo 3 - Massimo 50 caratteri
Testo:

Minimo 5 - Massimo 10000 caratteri

codice di sicurezza Cambia immagine

Inserisci qui il codice di sicurezza
riportato sopra: